Riesi: carabinieri aggrediti dal cittadino romeno, Di Francesco: «Il sindaco convochi un Consiglio Comunale straordinario per sollecitare allontanamento di chi commette atti violenti» Featured

Domenica, 04 Febbraio 2018 09:47 Written by  Published in Attualità

Dura condanna di Eugenio di Francesco, da anni impegnato a denunciare episodi di micro e macro criminalità, per l’atto di violenza contro i militari avvenuto nella serata di venerdì scorso.

Due carabinieri nel corso di un servizio di controllo e mentre cercavano di bloccare il cittadino romeno di 32 anni Florin Guriuc, sono stati feriti dall’uomo che ha danneggiato e dato a fuoco un’auto. Nell’esprimere solidarietà e vicinanza alle forze dell’ordine in modo particolare ai due militari coinvolti nell’aggressione, Di Francesco si sofferma sulla mancanza di presa di posizione di tutti i cittadini onesti e di tutte quelle realtà sane del territorio.

«Il troppo silenzio - afferma Di Francesco - contribuisce a legittimare atti che feriscono la nostra immagine. Cittadini onesti e realtà sane del territorio ancora una volta preferiscono stare a guardare chi con atti di violenza continua a denigrare l’immagine di una Riesi che ha voglia di riscatto e di scrollarsi il marchio di paese a rischio. Occorre non tacere e il non mettersi nell’atteggiamento comodo delle tre scimmie: non vedo, non parlo e non sento. Serve un atto di condanna unanime che coinvolga tutti. L’episodio di violenza contro i carabinieri, non è il primo caso avvenuto. Molti altri episodi hanno oltraggiato e offeso uomini che giorno per giorno lavorano mettendo a duro rischio la vita per difendere la nostra vita. I nostri Carabinieri vanno sostenuti e difesi, supportati e aiutati in un percorso di rinascita di questo paese. Chi usa questo tipo di violenza deve essere espulso dalla città, senza mezzi termini».

Di Francesco, invita pertanto il sindaco Salvatore Chiantia a chiedere al Comitato per l’ordine e la sicurezza decreti di allontanamento ed espulsione di quanti costituiscono un serio pericolo per l’incolumità pubblica.

«Occorre chiedere con forza al Comitato per l’ordine e la sicurezza - dice Di Francesco - un decreto di allontanamento da questa città e se sono elementi provenienti da altre nazioni che ritornino ai loro paesi di origine. È auspicabile che il sindaco convochi al più presto un consiglio comunale straordinario per trovare in un clima di democrazia una possibile soluzione che possa frenare questi atti violenti».

Last modified on Domenica, 04 Febbraio 2018 19:57
Redazione

Today 24 è un quotidiano on line indipendente, fondato nel 2014 da Massimo Sarcuno. Ogni giorno racconta i fatti e le notizie di Gela, Niscemi, Riesi, Butera, Mazzarino e di molti altri comuni del comprensorio. In particolare l’area del Vallone.

Leave a comment

Make sure you enter the (*) required information where indicated. HTML code is not allowed.