Niscemi: petizione popolare di Maida a difesa del commissariato di Polizia e per sollecitare l’incremento degli agenti Featured

Mercoledì, 01 Novembre 2017 20:57 Written by  Published in Attualità

Giuseppe Maida, il cittadino conduttore di varie battaglie a difesa dei diritti negati alla comunità niscemese, ha dato inizio domenica alla petizione popolare a difesa del commissariato di Polizia.

Maida ha allestito un gazebo in piazza Vittorio Emanuele, avviando di fatto l’iniziativa che aveva annunciato qualche mese fa, per scongiurare non solo la paventata soppressione del commissariato di Polizia per gli attuali locali di viale Mario Gori concessi in affitto da privati e posti da tempo sotto sfratto esecutivo, ma anche per sollecitare il potenziamento del personale, che a causa di pensionamenti, lutti e trasferimenti si è ridotto da 65 a 40 unità. «Caro Ministro Minniti - si legge nella maglietta che Giuseppe Maida ha indossato domenica in piazza per l’inizio della petizione popolare a sostegno del Commissariato di polizia - vogliamo a Niscemi più agenti di polizia per non morire ammazzati dall’indifferenza».

Giuseppe Maida, promuoverà la sottoscrizione della petizione popolare diretta al Ministro dell’Interno, al Capo della polizia ed alle cariche più alte dello Stato, della Regione, al prefetto, al questore ed alle istituzioni cittadine, in piazza tutte le domeniche del mese di novembre dalle 10 alle 13. Parallelamente alla raccolta delle firme a sostegno del Commissariato di polizia, collaborano le associazioni culturali, di volontariato, sportive ed anche attività commerciali. Accanto al gazebo allestito in piazza da Giuseppe Maida domenica mattina, collocato anche un pannello con una bandiera italiana ed un manifesto con la frase riportata: «Firma subito qui per l’aumento degli agenti del nostro Commissariato di polizia di Niscemi».

Giuseppe Maida il 24 ottobre scorso, ha incontrato al Comune il prefetto Filippo Dispensa, direttore generale del dipartimento del Ministero dell’Interno a conclusione di un incontro col sindaco Massimiliano Conti e dato che l’Amministrazione comunale, sensibile al problema, ha deliberato la disponibilità dell’assegnazione dei locali dell’ufficio tecnico al Commissariato di polizia. «Ho personalmente consegnato al prefetto Filippo Dispensa - ha aggiunto Giuseppe Maida - per l’occasione una locandina della petizione popolare proposta e ha apprezzato l’iniziativa».

Last modified on Giovedì, 02 Novembre 2017 09:02
Alberto Drago

Giornalista pubblicista, niscemese doc, ha lavorato in varie redazioni locali e regionali, contribuendo negli anni Novanta alla nascita di Antenna Sud. Impegnato nel volontariato con l’associazione nazionale Carabinieri. Collabora con il quotidiano La Sicilia. Ha fondato e diretto il periodico “L’Appunto”.

Leave a comment

Make sure you enter the (*) required information where indicated. HTML code is not allowed.