Niscemi: gli rubano la sedia a rotelle, giovane medico volontario regala a uno studente disabile una nuova carrozzina elettrica Featured

Lunedì, 15 Maggio 2017 10:22 Written by  Published in Attualità

Gioioso, emozionante e commovente il regalo che qualche giorno fa ha ricevuto all’Istituto d’istruzione superiore Statale «Leonardo da Vinci» lo studente paraplegico di 19 anni frequentante il quinto anno del commerciale.

Due mesi fa, il giovane disabile aveva subito in circostanze misteriose il furto grave della sua carrozzella con la quale, spingendosi con le braccia, era solito recarsi a scuola, muoversi ed uscire. Ad avere ridato la felicità ed il sorriso allo studente paraplegico con la piacevole sorpresa di una carrozzella elettrica completamente nuova in regalo, è stato Valerio, un giovane medico volontario di Catania, il quale, restando volutamente anonimo, dopo avere ascoltato l’accorato appello che il parroco don Giuseppe Cafà della chiesa «Sacro cuore di Gesù» ed insegnante di religione dello studente, rivolse agli ignoti ladri affinché potessero restituirgli la carrozzella, si attivò subito nella città Etnea per una raccolta fondi che ha consentito l’acquisto ed il regalo della nuova carrozzella elettrica al giovane.

Era il 3 marzo scorso infatti, quando il giovane studente disabile di 19 anni (M.T.) venne ignobilmente derubato della sua carrozzina. Il giovane, quel venerdì pomeriggio, era appena stato accompagnato dalla scuola a casa con un pulmino attrezzato per il trasporto dei disabili e dovendo riuscire per recarsi in un centro riabilitativo, aveva lasciato la sua carrozzina parcheggiata nel marciapiede sotto casa, ma senza più ritrovarla all’uscita. Un furto che scosse parecchio la sensibilità della comunità niscemese e che suscitò sentimenti di fortissima indignazione e dura condanna nei confronti degli ignoti ladri, per avere privato lo studente della sua vitale carrozzina. Sono state proprio le toccanti parole espresse dal parroco don Giuseppe Cafà negli appelli lanciati due mesi fa attraverso i giornali, le tv ed il web, ad avere scosso le coscienze e stimolato una vera e propria gara di generosità e solidarietà con una raccolta di somme di denaro che sono pervenute da varie città ed addirittura, anche dal Dubai.

«Ciò dimostra – dice contentissimo don Giuseppe Cafà - che al mondo ci sono tantissime persone meravigliose».

Last modified on Lunedì, 15 Maggio 2017 10:28
Alberto Drago

Giornalista pubblicista, niscemese doc, ha lavorato in varie redazioni locali e regionali, contribuendo negli anni Novanta alla nascita di Antenna Sud. Impegnato nel volontariato con l’associazione nazionale Carabinieri. Collabora con il quotidiano La Sicilia. Ha fondato e diretto il periodico “L’Appunto”.

Leave a comment

Make sure you enter the (*) required information where indicated. HTML code is not allowed.