Subito le verifiche su contatori e bollette pazze, pagamenti fino a 12 rate. Sindaci a confronto con Caltaqua, nel pomeriggio l'atteso vertice Featured

Giovedì, 31 Ottobre 2019 17:39 Written by  Published in Attualità

Una verifica attenta e capillare di tutti i casi che lasciano adito a dubbi, dalle cosiddette «bollette pazze» a presunti contatori che «girano a vuoto». L'impegno a rateizzare, fino a 12 canoni, gli importi che non saranno alla portata delle famiglie.

Sono questi i primi due risultati raggiunti dai sindaci della provincia all'incontro svoltosi questa sera a palazzo del Carmine, a Caltanissetta, con i rappresentanti dell'ente gestore Caltaqua.

C'era il direttore generale della società, Andrea Gallè, i sindaci delle principali città (solo un paio gli assenti). Dal primo cittadino di Caltanissetta, Roberto Gambino al collega di Gela, Lucio Greco a Massimiliano Conti, sindaco di Niscemi.

«A giorni - dice Filippo Balbo, sindaco di Butera - torneremo a riunirci, solo tra noi sindaci. Sarà il primo passo per la costituzione dell'Ati».

La nascita del nuovo gestore permetterà di liberare i numerosi finanziamenti già assegnati dalla Regione ma non erogabili a causa della mancanza di un'autorità di Bacino idrico (l'Ato è in liquidazione e commissariato) e, soprattutto, concederà ai sindaci la possibilità di rivedere o quantomeno affrontare il tema delle tariffe.

Last modified on Giovedì, 31 Ottobre 2019 17:50
Redazione

Today 24 è un quotidiano on line indipendente, fondato nel 2014 da Massimo Sarcuno. Ogni giorno racconta i fatti e le notizie di Gela, Niscemi, Riesi, Butera, Mazzarino e di molti altri comuni del comprensorio. In particolare l’area del Vallone.

Leave a comment

Make sure you enter the (*) required information where indicated. HTML code is not allowed.