Gela: don Antonio Franco Greco nuovo amministratore parrocchiale al Carmine. Destinato a diventare il nuovo parroco. Altre nomine oggi in diocesi Featured

Sabato, 14 Settembre 2019 11:36 Written by  Published in Attualità

Dopo le anticipazioni di domenica scorsa, in occasione della festa di Maria Santissima d'Alemanna, il vescovo, Rosario Gisana, in vista dell’inizio delle attività del nuovo anno pastorale, ha annunciato stamane una serie di avvicendamenti nelle parrocchie e servizi della diocesi. Incarichi che decorreranno dal primo ottobre. L’annuncio più importante, riguarda la parrocchia di Maria Santissima del Monte Carmelo, a Gela.

Nuovo amministratore parrocchiale (destinato in futuro a diventarne parroco), è don Antonio Franco Greco, 59 anni, di Aidone, sacerdote dal 1986.

Arriva da rettore della Chiesa del Santissimo Crocifisso di Piazza Armerina e succede al compianto don Pippo Bentivegna. Per un breve periodo l'incarico di amministratore parrocchiale era stato ricoperto da don Lino Di Dio.

Don Greco per circa vent'anni è stato parroco di Sant'Anna, importante parrocchia di Enna, poi affidata al gelese don Giuseppe Fausciana.

Il nuovo amministratore si insedierà tra due settimane.

Fino ad allora la parrocchia continuerà a essere amministrata da don Lino Di Dio, viceparroco per 8 anni al fianco di don Pippo. In queste settimane il giovane sacerdote, assieme ai fedeli, ha compiuto un continuo lavoro di valorizzazione e miglioramento dei locali parrocchiali.

Compreso il ripristino dell'icona seicentesca del Crocifisso.

In realtà tra i parrocchiani c'era attesa e favore per una eventuale nomina di don Lino. 

Un'ipotesi non percorribile atteso che il sacerdote è già oberato di impegni essendo parroco a San Francesco e  amministratore delle comunità di Sant'Agostino e San Francesco di Paola, ivi compresa la Piccola Casa della Misericordia, struttura della diocesi al servizio dei poveri.

Tra gli annunci di stamane il cambio di parroco a Sant’Antonio a Piazza Armerina, dove monsignor Salvatore Zagarella lascia per limiti di età. Gli succede don Filippo Salamone di Valguarnera, attuale direttore del Museo diocesano. La parrocchia San Giuseppe di Niscemi ha il suo nuovo parroco nella persona del giovane Calogero Giuliana, detto Rocchelio di Butera, finora vicario parrocchiale al Santissimo Salvatore di Riesi. Don Rocchelio sostituisce don Rosario Sciacca, trasferito alla chiesa Madre di Gela con l'incarico di vicario parrocchiale, in sostituzione di don Salvatore Rindone chiamato al ministero di direttore spirituale del Seminario diocesano.

Dopo le sollecitazioni di Papa Francesco la Cei ha deciso di istituire in ogni diocesi il Servizio per la Tutela dei minori guidato da un referente nominato dal vescovo. Per tale delicato incarico mons. Gisana ha scelto di nominare mons. Vincenzo Murgano di Enna. Sono in attesa di conoscere il nuovo parroco altre parrocchie della diocesi. A Gela - come annunciato nel servizio di Today24 pubblicato l'8 settembre scorso - il provinciale dei Cappuccini ha annunciato il nome del nuovo guardiano del convento nella persona del gelese Roberto Cuvato che assume anche il compito di vicario parrocchiale in aiuto del parroco fra' Luca Bonomo.

Rimane in attesa di definire la situazione di Mazzarino dove i Cappuccini, che hanno annunciato la chiusura del convento, reggono le parrocchie di San Francesco e Maria Santissima della Lacrima. Cambia anche il parroco della Chiesa Madre di Riesi a seguito del trasferimento di don Lorenzo Anastasi a Catania, presso la casa salesiana “La Salette”. Il nuovo parroco è don Pasquale Sanzo, originario di Agrigento.

Last modified on Sabato, 14 Settembre 2019 12:30
Redazione

Today 24 è un quotidiano on line indipendente, fondato nel 2014 da Massimo Sarcuno. Ogni giorno racconta i fatti e le notizie di Gela, Niscemi, Riesi, Butera, Mazzarino e di molti altri comuni del comprensorio. In particolare l’area del Vallone.

Leave a comment

Make sure you enter the (*) required information where indicated. HTML code is not allowed.