Butera si accende per la sagra della «pasta co meli», oltre diecimila presenze per degustazioni, musica e sfilate in costume d'epoca medievale

Martedì, 20 Agosto 2019 10:01 Written by  Published in People

Grande fermento ed entusiasmo a Butera in occasione della quattordicesima edizione della sagra “A pasta co meli”. La manifestazione, organizzata dall'amministrazione comunale in collaborazione con la Pro Loco , quest’anno è stata inaugurata quasi in concomitanza della festività di San Rocco, patrono del paese.

Una scelta non casuale che ha dato ragione agli organizzatori dato il gran numero di presenze registrato. Gli standisti provenienti da ogni parte della Sicilia parlano di dieci mila visitatori e il solo stand di “pasta co meli” ha servito il piatto a ben 3000 curiosi.

Un preparazione atipica dalla paternità esclusiva del territorio di Butera che non esiste in nessun’altra realtà del mondo.

Una ventina di imprenditori coi loro prodotti hanno allietato la serata delle migliaia di persone accorse nella piccola cittadina nissena. A fare da cornice all’evento, il castello arabo normanno vestito a festa con un bel tricolore. La manifestazione è iniziata con una parata medievale dei giovani buteresi in abiti storici, con la collaborazione straordinaria dei teutonici del palio dell’alemanna dei cugini gelesi che sono partiti da piazza Dante e giunti al castello accompagnati dal suono di un tamburo.

A seguire un convegno dal binomio “territorio ed enogastronomia , le nuove frontiere de turismo” ha inaugurato i battenti della due giorni dedicata ai prodotti enogastronomici e una degustazione guidata ha concluso il dibattito alla presenza del primo cittadino Filippo Balbo, del vicepresidente nazionale Onav Giovanni Giardina, l’assessore al turismo Luigi Puci, l’agronomo Piero Lo Nigro, di Gianluigi Buzzi rappresentante dell’assesorato regionale all’Agricoltura e dell’ingegnere Maria Luisa Cinquerrui pioniere di una start up cresciuta del 300 per cento nell’ultimo anno. Un binomio imprescindibile quello dei prodotti locali e del turismo che cresce anno dopo anno e che alla luce delle molteplici iniziative facenti parte il cartellone estivo dell’estate buterese fanno sperare in un futuro più radioso di quello che si vive attualmente, degno dei fasti di cui si gloria la vecchia cittadina buterese.

Last modified on Martedì, 20 Agosto 2019 10:10
Giusy Costanza

Direttrice del periodico «Mad in Sicily» vanta collaborazioni con il Giornale di Sicilia e vari media. Affermata presentatrice di eventi politici, gala e manifestazioni, è anche autrice del romanzo «Non c'è mai fine in amore» (2013 - Ed Betania)

Leave a comment

Make sure you enter the (*) required information where indicated. HTML code is not allowed.