Niscemi: associazione Bersaglieri alle commemorazioni per le stragi di Biscari. Il ricordo di quei giorni funesti in cui settanta soldati italiani vennero trucidati

Mercoledì, 17 Luglio 2019 22:40 Written by  Published in People

Una rappresentanza dell’Associazione nazionale bersaglieri di Niscemi, costituita dal luogotenente Salvatore Sentina e dai soci Giuseppe Bennici, Vincenzo Alma, Saverio Runza, Vincenzo Buccheri, Salvatore Di Modica, Mario Trovato (luogotenente degli Alpini) e Salvatore Indovina (associazione paracadutisti), ha partecipato nella vicina frazione di Santo Pietro ricadente nel territorio di Caltagirone, alla cerimonia di commemorazione del 76° Anniversario della Stragi di Biscari (Santo Pietro - Piano Stella).

Accadde che 70 soldati italiani della divisione Livorno, nonostante si fossero arresi, vennero fucilati contro qualsiasi legge di guerra dalle truppe americane appena sbarcate nelle coste di Gela. Presenti alla cerimonia di commemorazione, organizzata dall’associazione culturale “Lamba Doria” Autorità civili, militari ed associazioni d’Arma del calatino e di Acate, fra i quali l’on. Gianluca Rizzo, presidente della Commissione difesa del Senato ed una rappresentanza dell’Associazione nazionale bersaglieri di Mineo. Al suono del silenzio eseguito da un trombettiere, è stata deposta una corona d’alloro nel monumento che in memoria dei 70 soldati italiani fucilati, è stato realizzato nel 2012 a Santo Pietro con incisi i loro nomi. I soldati americani volevano impossessarsi dei campi di aviazione di Ponte Olivo (Gela) e Santo Pietro (Caltagirone). I militari italiani della divisione Livorno, che avevano ricevuto l’ordine di contrattaccare, si arresero dopo due giorni di aspri combattimenti nella piana di Gela e quattro giorni nel campo di aviazione di Santo Pietro, poiché decimati dalla perdita di 214 ufficiali e 7 mila militari tra sottufficiali e soldati. Ciò nonostante i 70 militari italiani superstiti della Divisione Livorno, vennero crudelmente fucilati dalle truppe dell’esercito Usa in due diverse circostanze.

Last modified on Mercoledì, 17 Luglio 2019 22:44
Alberto Drago

Giornalista pubblicista, niscemese doc, ha lavorato in varie redazioni locali e regionali, contribuendo negli anni Novanta alla nascita di Antenna Sud. Impegnato nel volontariato con l’associazione nazionale Carabinieri. Collabora con il quotidiano La Sicilia. Ha fondato e diretto il periodico “L’Appunto”.

Leave a comment

Make sure you enter the (*) required information where indicated. HTML code is not allowed.