Niscemi: un tour fra i «tesori» della civiltà contadina, studenti dell'istituto d'istruzione superiore «Da Vinci» visitano il museo civico Featured

Lunedì, 22 Aprile 2019 12:13 Written by  Published in Attualità

Una giornata al Museo civico per riscoprire e conoscere i reperti dell’antica civiltà contadina ed artigiana di grande valore ed interesse etnoantropologico e le esposizioni di Storia naturale del territorio.

Ad avere visitato il Museo civico, sono stati circa 220 studenti che frequentano il Liceo di scienze umane dell’Istituto d’istruzione secondaria superiore “L. da Vinci” della città diretto dalla professoressa Agata Gueli, ovvero dalla prima alla quinta classe della sez. D, della prima, seconda e terza classe della sez. E, della prima classe sez. F e della prima classe della sez. A del tecnico commerciale, accompagnati dai docenti Ada Crescenti, Loredana Caracciolo, Pina Lo Monaco, Emanuela Innorta, Giuseppe Lipani, Simona La Rosa, Marilina Balsamo, Carmela Lignano, Alessia Cacciatore, Enzo Traina, Wilma Amenta, Cinzia Nazzareno, Assunta Buscemi e Marinella Palermo. La visita del Museo civico da parte degli studenti e dei docenti si è protratta per tutta la giornata con l’osservazione di tutti i reperti esposti nelle varie sezioni e con un incontro nell’Auditorium dello stesso Museo, dove gli studenti ascoltando il dott. Ottavio Nicastro, hanno visionato alcuni dei suoi video realizzati e dedicati alle tradizioni ed ai talenti artistici di Niscemi. Gli studenti sono rimasti entusiasti dell’esperienza, soprattutto per essere entrati in contatto con la storia, gli usi ed i costumi del passato. Fra i docenti del Liceo delle scienze umane si sta valutando la possibilità di tentare un rapporto di collaborazione con il Museo, dato che l’antropologia e la sociologia costituiscono per gli studenti materie d’indirizzo.

 

 

 

Pubblicità elettorale

----------------------------------------------------

Committente: Gaetano Casciana

 

Last modified on Lunedì, 22 Aprile 2019 12:38
Alberto Drago

Giornalista pubblicista, niscemese doc, ha lavorato in varie redazioni locali e regionali, contribuendo negli anni Novanta alla nascita di Antenna Sud. Impegnato nel volontariato con l’associazione nazionale Carabinieri. Collabora con il quotidiano La Sicilia. Ha fondato e diretto il periodico “L’Appunto”.

Leave a comment

Make sure you enter the (*) required information where indicated. HTML code is not allowed.