«Niscemi città cardioprotetta»: defibrillatore donato dal Rotaract collocato in centro storico, sulla parete esterna della biblioteca «Mario Gori» Featured

Sabato, 13 Aprile 2019 15:03 Written by  Published in Attualità

E’ stato collocato nel muro esterno della Biblioteca comunale “Mario Gori” sita in via IV Novembre, all’interno di una teca, il primo defibrillatore automatico che il Rotaract della città, ha donato in attuazione del progetto “Niscemi cardioprotetta” promosso congiuntamente con il Comune di Niscemi e con la Caritas “Oasi Gesù Misericordioso”, di cui è referente Alfonso Parisi. 

Si tratta del primo dei tre apparecchi salvavita previsti dal progetto, che è stato posizionato dal Rotaract di Niscemi di cui è presidente Francesco Spinello, in una strada che è punto particolarmente strategico della città, poiché luogo di passeggio dei niscemesi nel cuore del centro storico che collega il Belvedere a Piazza Vittorio Emanuele. Nei fine settimana nella via IV novembre si registra anche un notevole afflusso di giovani. Alla consegna e collocazione dell'apparecchio salvavita sono intervenuti anche il vicesindaco Pietro Stimolo e l'assessore Davide D'Erba (nella foto insieme ai soci del Rotaract). Nei prossimi mesi è prevista la donazione di un secondo defibrillatore che sarà collocato al Palazzetto dello sport “Pio La Torre”. Il progetto “Niscemi cardioprotetta” prevede infatti la collocazione di tre defibrillatori automatici nei punti più strategici del centro abitato per essere sempre pronti all’uso in caso di emergenza. Ciò a salvaguardia della vita umana e qualora nei punti più transitati dei quartieri della città, dovessero verificarsi improvvisi malori di cittadini che richiedono un immediato intervento di primo soccorso. Un altro defibrillatore sarà donato dalla Diocesi di Piazza Armerina, tramite sempre la Caritas Oasi Gesù Misericordioso. Il Club service, in occasione della recente Sagra del carciofo, ha anche ospitato in città i soci del Rotaract provenienti da Siracusa, Gela, Mussomeli, Caltagirone, Rosolini, Paternò, Enna, Piazza Armerina e Palermo, i quali, hanno anche visitato il Museo civico accompagnati dallo stesso presidente Francesco Spinello e dai soci della locale sezione del Rotaract .

Last modified on Sabato, 13 Aprile 2019 16:27
Alberto Drago

Giornalista pubblicista, niscemese doc, ha lavorato in varie redazioni locali e regionali, contribuendo negli anni Novanta alla nascita di Antenna Sud. Impegnato nel volontariato con l’associazione nazionale Carabinieri. Collabora con il quotidiano La Sicilia. Ha fondato e diretto il periodico “L’Appunto”.

Leave a comment

Make sure you enter the (*) required information where indicated. HTML code is not allowed.