Niscemi sempre più isolata, ancora chiusa la Sp12 Passo Cerasaro. Buche anche sulla Sp10 per Gela e irregolarità lungo la Sp11 - Priolo Sottano Featured

Sabato, 06 Aprile 2019 16:18 Written by  Published in Attualità

Una città fortemente esposta al rischio dell’isolamento viario Niscemi e in parte già isolata a causa della frana in corso al chilometro 4,5 della Sp 12 Passo Cerasaro.

Inoltre nel primo rettilineo della Sp 10, transitata giornalmente da agricoltori che si recano a coltivare i propri terreni nella Piana di Gela e da automobilisti niscemesi diretti a Gela, Mazzarino, Butera, Caltanissetta e che conduce al bivio di Ponte Olivo attraverso il quale si imbocca anche lo scorrimento veloce Gela- Catania, vi è lungo la carreggiata destra di ritorno a Niscemi una buca profonda nell’asfalto che mette a repentaglio l’incolumità degli stessi autisti dei veicoli, molti dei quali anche autocarri, autobus di linea ed autosnodati. Anche nella Sp 11 Niscemi – Priolo che conduce all’imbocco della Statale 115 Niscemi-Vittoria, le condizioni di sicurezza della viabilità non sono delle migliori, poiché oltre a notevoli dislivelli esistenti nel manto stradale già soggetto a fenomeni di sbriciolamento dell’asfalto, a circa 2 chilometri e 200 metri, proprio all’uscita di un rifornimento carburanti e poco più avanti, vi sono lungo il margine destro della strada in direzione di Vittoria, due buche profonde e prive di segnaletica che rischiano di danneggiare consistentemente veicoli e persone alla guida in transito, soprattutto per il rischio di spaccare i pneumatici e per la possibile e conseguente perdita del controllo degli stessi veicoli, i quali invadendo la corsia di marcia opposta, potrebbero avere degli incidenti con altri veicoli diretti a Niscemi. La Sp 10 Niscemi – Caltagirone inoltre, consente agli automobilisti di recarsi in contrada Vituso, zona residenziale dei niscemesi e nel calatino, mentre la Sp 31 Niscemi - Feudo Nobile, nei terreni coltivati dagli agricoltori ed anche nel vittoriese. Due strade che ancora consentono la viabilità. Qualche giorno fa, lo stesso segretario generale del Libero Consorzio di Caltanissetta, si è dichiarato preoccupatissimo per la frana della Sp 12 Niscemi- Passo Cerasaro che rischia di isolare Niscemi, così come anche il sindaco Massimiliano Conti il quale afferma:”proprio ieri ho incontrato a Palermo il Commissario per il rischio idrogeologico al quale oltre ad avere chiesto il monitoraggio dell’intera collina di Niscemi, ho consegnato un dossier ed un progetto che con una somma di 6 milioni ed 800 mila Euro consentirà la mitigazione del rischio idrogeologico. Il progetto prevede interventi di consolidamento in tutta la fascia collinare. Inoltre in un tavolo tecnico che si è svolto in prefettura”, aggiunge il primo cittadino,”ho chiesto interventi di consolidamento urgenti per le Sp 10 e 12 poiché principali vie di fuga dalla città. E in tal senso, ho anche interessato la protezione civile”.

Last modified on Sabato, 06 Aprile 2019 16:30
Alberto Drago

Giornalista pubblicista, niscemese doc, ha lavorato in varie redazioni locali e regionali, contribuendo negli anni Novanta alla nascita di Antenna Sud. Impegnato nel volontariato con l’associazione nazionale Carabinieri. Collabora con il quotidiano La Sicilia. Ha fondato e diretto il periodico “L’Appunto”.

Leave a comment

Make sure you enter the (*) required information where indicated. HTML code is not allowed.