Niscemi: avviato all’Istituto superiore «Leonardo da Vinci» un progetto inclusivo denominato «Oltre l’ostacolo»

Venerdì, 15 Febbraio 2019 15:27 Written by  Published in People

Avviato all’Istituto d’istruzione secondaria superiore «Leonardo da Vinci» un progetto inclusivo denominato «Oltre l’ostacolo».

Il progetto che è curato dai docenti di scienze motorie Giustino Giarrizzo e Rosanna Di Giovanni, comprende lo svolgimento di attività motorie integrate per alunni diversamente abili, sia ex che attuali della stessa scuola. Attività motorie, anche a squadre, sia di volley che basket che gli ex ed attuali alunni diversamente abili dell’Istituto svolgono insieme ai compagni di classe, i quali li seguono come tutor. Il progetto quindi, fortemente voluto dalla dirigente scolastica professoressa Agata Gueli, su richiesta di alcuni genitori di ex studenti diversamente abili che in passato hanno frequentato l’Istituto superiore «da Vinci», comprende anche un laboratorio di «Arte terapia» che è basato sulla manipolazione dell’argilla e realizzazione e decorazione di vari oggetti.

A curare il laboratorio di «Arte terapia», è l’artista e pittrice niscemese Cettina Callari. Le attività motorie ed il laboratorio di «Arte terapia» previste dal progetto inclusivo per gli ex ed attuali alunni diversamente abili dell’Istituto d’istruzione superiore della città, vengono svolte due volte a settimana. Il progetto «Oltre l’ostacolo», al quale partecipano insieme ai compagni di classe come «tutor» oltre 20 alunni ed ex diversamente abili dell’Istituto superiore della città, sarà svolto fino alla conclusione dell’anno scolastico. Il progetto, è fortemente inclusivo in particolar modo per gli ex alunni diversamente abili che in passato hanno frequentato l’Istituto superiore, poiché trovandosi ormai fuori dall’ambiente scolastico, possono tornare a vivere con gioia l’emozione di ritrovarsi nuovamente a scuola e svolgere insieme ad altri alunni le attività motorie integrate e del laboratorio di Arte terapia previste.

Il progetto infatti, è intitolato «Oltre l’ostacolo», proprio perché consente agli ex alunni diversamente abili di continuare a vivere l’Istituto superiore della città che hanno frequentato con lo svolgimento di attività motorie integrate ed artistiche, nel corso dei quali hanno anche modo di incontrarsi e continuare a relazionarsi con altri studenti.

Last modified on Venerdì, 15 Febbraio 2019 15:33
Alberto Drago

Giornalista pubblicista, niscemese doc, ha lavorato in varie redazioni locali e regionali, contribuendo negli anni Novanta alla nascita di Antenna Sud. Impegnato nel volontariato con l’associazione nazionale Carabinieri. Collabora con il quotidiano La Sicilia. Ha fondato e diretto il periodico “L’Appunto”.

Leave a comment

Make sure you enter the (*) required information where indicated. HTML code is not allowed.